Lavoro Bene Comune

Più di un Blog…

Bene Comune e misure contro la povertà

Bene Comune è…non lasciare indietro nessuno.

Quindi, naturale, le politiche di contrasto alla povertà ci interessano. Tutte.

Seguiremo e vi aggiorneremo, su questo sito, in merito all’iter del Disegno di legge delega recante norme relative al contrasto della povertà, al riordino delle prestazioni e al sistema degli interventi e dei servizi sociali, il quale prevede:

  1. l’introduzione di una misura nazionale di contrasto alla povertà (un reddito minimo?), individuata come livello essenziale delle prestazioni da garantire su tutto il territorio nazionale, basata sul principio dell’inclusione attiva, che prevede la predisposizione per i beneficiari di un progetto personalizzato di inclusione sociale e lavorativa sostenuto dalla offerta di servizi alla persona.
  2. La razionalizzazione delle prestazioni di natura assistenziale e quelle di natura previdenziale sottoposte alla prova dei mezzi – escluse quelle legate alla disabilità del soggetto beneficiario -, introducendo il principio di “universalismo selettivo” nell’accesso secondo criteri di valutazione della condizione economica in base all’ISEE.
  3. Il riordino della normativa in materia di interventi e servizi sociali, al fine di superare la frammentarietà delle misure e degli interventi secondo principi di equità ed efficacia nell’accesso e nell’erogazione delle prestazioni.

Al solito, le affermazioni di principio sono condivisibili, bisognerà vedere come verranno dettagliate nell’iter parlamentare e dai decreti attuativi.

Povertà Bene Comune Blog Lavoro Disegno Legge Povertà

L’intervento è urgente, se è vero che, come riporta Lavoce.info, l’Italia è il paese Ue con il più alto numero di persone con “gravi privazioni materiali“: una definizione di povertà legata non solo al reddito, ma anche alle condizioni di vita, più in generale.

Il grafico ci segnala come la situazione di povertà riguardi, in misura maggiore, gli stranieri residenti in Italia.

Disegno legge contrasto povertà blog lavoro bene comune

E qui iniziano, politicamente, le difficoltà immaginabili: misure a sostegno dei più poveri andrebbero a beneficio di un gran numero di migranti.

E’ prioritario evitare una “guerra tra poveri” e i dati potrebbero aiutare l’approccio razionale contro le derive emotive: includere conviene.

Noi ne parlammo già un anno fa, e i nuovi rapporti studio lo confermano: gli immigrati garantiscono un gettito fiscale e contributivo pari a 16,6 miliardi di euro mentre ne “costano” 12,6 (tra sanità, scuola, pensioni, giustizia e, naturalmente, Centri di Identificazione ed Espulsione), il saldo positivo, per noi italiani, è di circa quattro miliardi.

Integrare è bene e ci porterebbe bene.

L’ha detto, pochi giorni fa, anche Obama, che con i migranti non servono muri (poi sarebbe bello che pensasse ad abbattere anche quelli che rendono quasi impossibile emigrare negli USA…ma questa è un’altra storia…).

Advertisements

Un commento su “Bene Comune e misure contro la povertà

  1. Pingback: Disegno di legge delega recante norme relative al contrasto della povertà, al riordino delle prestazioni e al sistema degli interventi e dei servizi sociali | in Lavoro Bene Comune « POLITICHE SOCIALI e SERVIZI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 27 aprile 2016 da in Lavoro Bene Comune con tag , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: